Trenino rosso del Bernina

Trenino rosso del Bernina

10/11 dicembre 2022 – 2 giorni una notte
La storia del Trenino del Bernina affonda le sue radici ben prima del famoso 5 Luglio 1910.Infatti la ferrovia del Bernina, in tedesco Berninabahn, è una linea ferroviaria di montagna che congiunge l’Italia con la Svizzera. Costruita per superare meglio le asperità del terreno, ha un solo binario e offre lungo tutto il suo percorso un panorama di ineguagliabile bellezza e, soprattutto, per essere una ferrovia turistica da sfruttare nel periodo estivo. All’inizio, era stata progettata come ferrovia elettrica, dall’ex-ministro dei trasporti elvetico Numa Droz, che lanciò l’idea di costruire una ferrovia sul passo del Bernina, per collegare Saint Moritz (Svizzera) e Tirano (Italia). Al progetto si interessarono, in particolare, finanziatori britannici e italiani, ma i capitali necessari alla realizzazione dell’opera giunsero soprattutto dalle banche di Basilea. Storia del Trenino del Bernina – La Nascita del Mito Il Passo del Bernina, verso la fine dell’800, rappresentava un’importantissima via di collegamento per il trasporto di merci. Il transito e il commercio nelle valli subiva numerosi momenti di sospensione durante l’inverno, in quanto le intemperie, il gelo e le nevicate sul valico, ne rendevano arduo l’attraversamento. A causa di questi disagi, la popolazione richiese un modo più rapido e sicuro per trasportare le proprie merci attraverso il Valico. Nacque così l’idea di realizzare una ferrovia. Grazie a queste sollecitazioni e all’ottimo progresso tecnologico durante gli anni, arrivò la famosa linea del Trenino Rosso del Bernina. Tra il 1906 e il 1910, la regione si trasformò in un grande cantiere, con numerose squadre di operai (oltre 2000) che lavoravano alla costruzione della ferrovia. La maggior parte di loro proveniva dal Nord Italia. Durante la sua costruzione si cercò di evitare le zone pericolanti e i canaloni soggetti a valanghe nella stagione invernale, salvaguardando così la ferrovia da eventuali danneggiamenti a cavi e binari. Il 5 Luglio 1910 è la data più importante della storia del trenino rosso. Fu il giorno del completamento dei lavori, nonostante le difficoltà ambientali quali freddo e neve e, in particolare, gli incidenti sul lavoro. Venne, quindi, aperta ufficialmente la linea con i suoi 61 km di binari. Storia del Trenino Rosso del Bernina – Dalla Fama ai Periodi Bui Nel 1912, il treno del Bernina ebbe un successo mondiale infatti, un ingegnere giapponese, un giorno, visitò la Svizzera e rimase colpito dalla Ferrovia che, affascinato dalla sua struttura, decise di realizzarla seguendo lo stesso principio con cui è stata costruita l’originale; venne inaugurata poi nel 1919. Tra la Prima e la Seconda Guerra Mondiale, ci fu un periodo di crisi che durò fino al capodanno del 1942, l’anno in cui la ferrovia del Bernina entrò a far parte della ferrovia Retica.

Ti potrebbe interessare

Richiedi informazioni

Richiedi informazioni